• Non è stato scelto nessun oggetto.

Kelly

la borsa Kelly

Da Hermès ogni oggetto ha il proprio nome. Alcuni battesimi, però, sono più memorabili di altri. La Kelly, prima di essere chiamata tale e raggiungere la celebrità, esisteva già da tempo.

Negli anni trenta, Robert Dumas crea una borsa da donna dall'aspetto sobrio, in rottura con lo stile decorativo in voga all'epoca. La principessa di Monaco, Grace Kelly per il grande schermo, l'adora al punto tale da ordinarne una mezza dozzina di diversi colori. Un giorno, nel 1956, mentre scende dall’automobile con al braccio il modello scelto per l'occasione, viene accolta da una folla di paparazzi. La borsa si tramuta allora in uno "scudo di cuoio", diventando così la prima guardia del corpo di sua figlia, la futura principessa che sarebbe nata qualche mese più tardi. La foto finisce sulla copertina della rivista Life e fa il giro del mondo. Così, la borsa trova un nome. È dunque attraverso il nome “Kelly” che il modello prosegue la sua storia. Sotto l’impulso di Leïla Menchari, responsabile delle vetrine, e del laboratorio di creazioni in pelle, la collezione viene arricchita con nuove forme, nuovi tagli, nuovi materiali e nuovi colori. Kelly Lakis, Kelly Shoulder, Kelly Relax, Kelly Cut sono altre varianti create grazie al savoir-faire eccezionale degli artigiani pellettieri e alla follia creativa della Maison.
Una Kelly è rara quanto preziosa. Per scegliere bene la propria, bisogna vederla, sentirla, toccarla oppure ordinarla assistiti da un vero intenditore. Per questo motivo è in vendita esclusivamente presso le nostre boutique.