• Non è stato scelto nessun oggetto.

Birkin

la borsa Birkin

Un giorno, nel 1983, si trovano per caso seduti, l’uno accanto all’altra, su un volo Air France Parigi-Londra. Lei, Jane Birkin, cantante, attrice, madre impegnatissima di Kate (16 anni), Charlotte (12), e della piccola Lou, si è appena lanciata nel cinema d'autore in seguito al suo incontro con Jacques Doillon. Lui, Jean-Louis Dumas, ha preso da cinque anni il comando della Maison fondata dal suo bisnonno. Il tragitto è breve ma tra due menti vivaci la conversazione si anima velocemente... Jane Birkin fa cadere dalle mani la sua agenda Hermès da cui si spargono una moltitudine di fogli. Il suo vicino, da vero gentiluomo, l'aiuta a raccoglierli. Lei si lamenta: nessuna agenda è in grado di contenere tutti i suoi fogli e nessuna borsa possiede un numero sufficiente di tasche! Lui si presenta e le promette, se non di rivoluzionare le proprie agende, almeno di creare, nei propri atelier, la borsa dei suoi sogni. Mentre lei spiega, lui annota e butta giù un primo schizzo. Si ritrovano successivamente negli atelier. Gli artigiani fanno il resto.

Il risultato è una borsa spaziosa, solida e stabile grazie al fondo piatto, elegante sia aperta che chiusa. Il modello mette in risalto i savoir-faire più emblematici della Maison: finiture lucide e cuciture a sellaio. Un nome per la borsa? Già trovato. Come afferma la stessa Jane, a New York, la Birkin è diventata più celebre di lei... La varietà del cuoio e dei colori, così come la creatività del laboratorio di creazioni in pelle, hanno dato vita a una vasta scelta di modelli, continuando a far vivere una storia nata più di trent'anni fa.

Una Birkin è rara quanto preziosa. Per scegliere bene la propria, bisogna vederla, sentirla, toccarla oppure ordinarla assistiti da un vero intenditore. Per questo motivo è in vendita esclusivamente presso le nostre boutique.